DOMOTICA

I MARCHI

La nuova CEI 64-8 muove un primo importante passo verso la definizione di uno standard di qualità globale degli immobili, in cui tutte le componenti, dall’involucro
all’impianto elettrico, devono soddisfare criteri di sicurezza, di sostenibilità ambientale, di usabilità e fruibilità. La sua evoluzione dovrà coprire e includere in modo più approfondito e articolato anche le dotazioni minime relative alla prestazione energetica – controllo e gestione efficiente dell’energia – e alle funzioni che possono essere di ausilio per un’utenza ampliata come anziani e diversamente abili. La domotica, o più in generale l’automazione degli edifici, sarà certamente un requisito cardine per il raggiungimento di un elevato livello di qualità “globale”, poiché essa realizza e integra in modo naturale funzioni di sicurezza, funzioni per un uso efficiente dell’energia e funzioni di interfaccia che rendono facilmente fruibili e accessibili tutte le dotazioni impiantistiche anche a un’utenza ampliata. In particolare, per quanto concerne le funzioni di efficienza energetica, la norma Europea EN 15232 e la relativa Guida Tecnica CEI di recente pubblicazione indicano che l’automazione di edificio con sistema bus può portare a un risparmio energetico per il riscaldamento /raffrescamento e per l’illuminazione superiore al 30%, con punte che possono raggiungere il 50% per applicazioni particolari.

prev next

RICHIEDI IL TUO PREVENTIVO